Il Presidente dell’Osservatorio per la Giornata Internazionale dei Popoli Indigeni

La giornata internazionale dei popoli indigeni è una delle ricorrenze che, nel corso dell’anno, ci ricordano l’importanza della ricchezza rappresentata da una grande varietà di lingue, culture, tradizioni e conoscenze ancestrali (oggi ricordate in un tweet anche da Papa Francesco) ed il dovere di preservarle per le future generazioni.

Ma è anche e soprattutto una giornata che ci ricorda come il fatto di rappresentare una minoranza non giustifica una lesione dei propri diritti ed una mancanza di rispetto nei confronti di ciò che si è e ciò che si rappresenta.

La tutela delle minoranze e la tutela del pianeta sono intimamente legate, sotto certi aspetti, perché le comunità locali giocano un ruolo tutt’altro che secondario nella lotta contro il riscaldamento globale.

Ma è vero anche il reciproco, e cioè che la tutela del pianeta è fondamentale per delle minoranze perché il cambiamento climatico ha un impatto particolare proprio sulle popolazioni indigene, sui loro ecosistemi ed i loro stili di vita.

Oggi celebriamo 370 milioni di persone sparse in 90 Paesi, custodi di 7000 lingue e di 5000 culture differenti. Celebriamoli oggi, ma non dimentichiamoceli domani.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito fa uso di cookies per migliorare la navigazione Privacy policy