Logo 3 Dicembre 2019

Le differenze tra gli esseri umani sono ciò che rende ognuno di noi unico e speciale. Le didabilità sono solo una categoria di queste differenze. Il rispetto dei diritti delle persone con disabilità è parte del rispetto che ciascun essere umano merita. Purtroppo tutto questo non appare essere ancora così ovvio.

Anche nei Paesi in cui i diritti delle persone portatrici di handicap hanno una formale considerazione, tali diritti non sono sempre garantiti. In Italia, ad esempio, il fondamentale diritto alla formazione non appare essere garantito a tutti a causa della mancanza di insegnanti di sostegno per i ragazzi con speciali necessità.

È un buon segno che, nel trentennale della Convenzione di New York sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, nel Giorno Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, il Consiglio Comunale di Genova ha approvato una mozione sui parchi gioco inclusivi, sicuramente è un esempio che dovrebbe essere seguito da tutte le istituzioni, ma non è abbastanza.

Ogni nazione dovrebbe firmare, ratificare e rispettare la Convenzione Internazionale per i diritti delle persone con disabilità. Ogni nazione, ogni istituzione, ogni gruppo o individuo dovrebbe riconoscere nelle persone condisabilità una risorsa per la società come evidenziato dal Presidente della Repubblica Italiana.

Il Presidente
Francesco Ristori Monaco